Benessere animale, sicurezza alimentare e rapporto con il consumatore. Questi i temi cardine della 50esima edizione di Fieravicola che ha visto Master fra i 205 espositori convenuti a Forlì. Ecco cosa abbiamo visto.

Nelle tre giornate di fiera più di 150 delegati stranieri hanno visitato il salone e le aziende del territorio e soprattutto nel corso della prima giornata sono stati ben tre i workshop dedicati allo sviluppo del mercato con Cina, Russia e Africa, che a breve daranno il via a nuovi rapporti commerciali, aperti alle aziende italiane, con al centro tre temi cardine: benessere animale, sicurezza alimentare e rapporto con il consumatore.

Master Servizi ha partecipato a Fieravicola 2017 con uno stand condiviso con Borin ed ÈCOSÌ, i due prestigiosi partner del progetto di sanificazione messo a punto per il mercato avicolo e di cui abbiamo parlato qui. Un progetto che ha avuto un buon riscontro fra i tanti visitatori dello stand che hanno apprezzato il valore dell’operazione ‘chiavi in mano’ per operazioni di detergenza e disinfezione complessi, in grado di togliere molti problemi alle aziende.

 

A Fieravicola 2017 i veterinari della Sipa (Società Italiana di Patologia Aviare) hanno a questo proposito fatto il punto sullo stato sanitario di polli, tacchini e faraone. Negli allevamenti avicoli italiani la situazione sanitaria è tranquilla, ma la guardia deve essere tenuta alta anche per i casi di influenza aviare che nei primi mesi di quest’anno ha colpito alcuni allevamenti, in maggioranza di tacchini, del nord Italia.

Per evitare rischi – afferma in sostanza la Sipa – è necessaria una stringente e costante applicazione delle norme di biosicurezza.

La grande esperienza e l’attenzione di Master alle norme applicate nel mondo della carne sono state giudicate un plus per il mercato avicolo, ora è il momento di sviluppare ulteriormente e promuovere il progetto congiunto con Borin ed ÈCOSÌ per offrire una garanzia di qualità per la sanificazione degli stabilimenti.

stampa questo articolo